Le cronache di Narni(a). The chronicles of Narni(a)

le cronache di narnia, the chronicles of narnia, narni, corsa delle carrette, campionato nazionale speed down, fics, speeddown[scroll down for ENG]

…ovvero la corsa delle carrette!

Cioè? Semplice. T’infili nell’armadio…ed invece di ritrovarti nel fantasioso reame di Narnia, ti scopri dentro l’abitacolo di una “rombante” carretta, casco in testa, pronto a tuffarti nella ripida discesa che contorna Narni.

La storia è presto detta. Quest’estate avevamo in mente di visitare Narni, pittoresco paese umbro dall’iconografia estremamente “fantasy”. Ma molto reale. Quindi partiamo per la nostra gita. Fa caldo. Vestiario leggero, sandali, macchina fotografica per scattare qualche immancabile cartolina.

Pronti..attenti..via! Quando siamo arrivati, siamo arrivati al via. Alla partenza. Ai ferventi preparativi antecedenti la partenza di una delle tappe del “Campionato Italiano Speed Down“…o, per dirla meglio, l’”evoluzione” della corsa delle carrette! Cosa sono le carrette? Non mi fate arrabbiare, tutti ne abbiamo avuta una, e se non l’avete avuta l’avete almeno provata una volta. La classica macchinina senza motore. Ti spingevi, ti facevi spingere, se avevi la fortuna di avere una discesa sotto casa la gravità pensava al resto.

Una ghiotta occasione per fare qualche foto. Certo, non ero preparato a questo genere di immagini, l’ottica adatta se ne stava a casa. Quindi ho rincarato la dose e mi son detto…perché non fare qualche panning? Ci ho provato, e qualcosa di simpatico ne è uscito 🙂

Narnia? Narni? Coincidenza? No. Il primo è il nome latino, il secondo quello attuale. Riguardo al romanzo, ho scoperto che l’autore C. S. Lewis – al momento in cui doveva scegliere un nome per il suo regno – si ispirò proprio a Narni, di cui era rimasto affascinato.

…or rather the Soapbox Race!

What? Simple. You stick in the cupboard…and instead to find yourself in the fantasy realm of Narnia, you discover yourself in the cockpit of a rumbling” cart, helmet on, ready to dive into the steep downhill that surrounds Narni.

The story is quickly told. This summer we’re planning to visit Narni, an Umbrian town  with an extremely picturesque “fantasy” iconography. But very real. So we leave for our trip. It’s hot. Light clothing, sandals, camera to take some unmissable postcards.

Ready, steady, go! When we arrived, we arrived at the start. For the fervent preparations before the departure of one of the stages of the “Italian Speedd​own Championship…or, to say it better, the “evolution” of the soapbox race. What are soapbox..carts? Don’t make me angry, everyone got one, and if you haven’t had, you’ve at least tried it. The classic toy car without a motor. You had to push them and, if you’re lucky to have a descend close to home, gravity did the rest.

A wonderful opportunity to take some pictures. Of course, I wasn’t prepared for this kind of images, the suitable lens was at home. Then I said to myself…why not do some panning? I tried, and something nice came out 🙂

Narni? Narnia? CoincidenceNo. The first is the Latin name, the second the current one. Regarding the romances, I discovered that the author C. S. Lewis when he had to choose a name for his reign – was inspired by Narni, of which he was fascinated.

Chiaramente, dopo non ho scattato neanche una foto di Narni…ma vi consiglio vivamente di andarla a vedere!

Clearly, later I haven’t even taken a picture of Narni…but I highly recommend you to see it!

Share your thoughts in the comments below! They would be greatly appreciated.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s